Gli effetti negativi della prescolarizzazione

Gli effetti negativi della prescolarizzazione

Questo articolo di Repubblica illustra da una certa prospettiva gli effetti negativi di una precoce prescolarizzazione Dal contenuto dell’articolo: Alfabetizzare i bimbi già alla scuola materna non fa bene. Meglio lasciarli giocare finché possibile, perché i benefici registrati nei piccoli allievi “prescolarizzati” sono momentanei e nel tempo possono trasformarsi in svantaggi. O addirittura in danni, disagi in ambito sociale ed emotivo. Alcune ricerche lo confermano, discutiamone assieme

Ritmo

Ritmo

Spunti tratti da “la scuola materna steineriana” – documento redatto dall’Associazione Sole Luna Stelle Vogliamo, in questo contesto, dedicare uno spazio al concetto di ritmo, considerato uno dei cardini della pedagogia steineriana e che assume rilievo particolare anche per l’aspetto del rapporto bambino/educatore. La vita nelle sue manifestazioni è ritmo. Il susseguirsi delle stagioni nel corso dell’anno, delle settimane nel corso dei mesi, delle ore nel corso del giorno, produconoContinua a leggere…

Logica e coscienza nell’educazione e nell’insegnamento

Logica e coscienza nell’educazione e nell’insegnamento

di Mauro Franzin – insegnante nella scuola Steiner-Waldorf   Questo breve scritto vuol essere un compendio di una presentazione della pedagogia Steiner-Waldorf svoltasi i primi di dicembre 2016 a Trieste, presso l’associazione Arti per la salute. Lo scopo fu quello di introdurre ad una comprensione, di stampo più teoretico, degli stadi evolutivi dell’essere umano in funzione pedagogica e didattica. Innanzitutto ci possiamo porre la domanda: quando, nell’evoluzione dell’essere umano, compareContinua a leggere…

L’asilo Steiner-Waldorf: libertà o disciplina ?

L’asilo Steiner-Waldorf: libertà o disciplina? … un mix armonioso e perfetto tra le due! stimolare la creatività e il movimento, ma anche educare al piacere per l’ordine e alla cura per le cose.. I bimbi vivono il gioco libero, dove possono “trasformare” gli spazi per adattarli alle situazioni di gioco che la fantasia e la creatività ispira loro. Spostano mobili e giochi, strutturano nuovi ambienti, creano scenografie, si travestono conContinua a leggere…

Perché la scuola Steiner-Waldorf?

Un’interessante intervista a Sabino Pavone sulla pedagogia Steiner-Waldorf dal sito barbadillo.it. Sabino Pavone è maestro, presidente della Libera Scuola Steiner-Waldorf Novalis e vicepresidente delle scuole steineriane in Italia. Ama ricordarci che è necessario riportare sui banchi giustizia, amore del fare e un sano idealismo. Perché, come sostenne il suo maestro Rudolf Steiner, “il senso della vita è dare senso alla vita”. La scuola di oggi riesce a dare agli studentiContinua a leggere…

Verso una scuola Steiner-Waldorf

Verso una scuola Steiner-Waldorf

Le realtà educative Steiner-Waldorf nascono dalla buona e ferma volontà di genitori ed insegnanti che, insieme, edificano, proprio letteralmente, la scuola per i propri figli. Se il lavoro degli insegnanti viene riconsciuto come salutare e valido dal visibile benessere dei bambini e dal positivo riscontro dei genitori, la comunità iniziale cresce e si consolida e con essa anche la struttura fisica che la ospita. Non è la scuola di unContinua a leggere…

Come educano i propri figli Steve Jobs&Co…? E perché?

Come educano i propri figli Steve Jobs&Co…? E perché?

Ecco il link ad un interessante articolo sul Messaggero su nuove tecnologie ed educazione. Può infatti capitare di sentire genitori tacciare come “retrò” le attività che si svolgono nelle scuole Steiner-Waldorf. Già dalla primissima infanzia, in vista di un uomo “cittadino del mondo”, desidera per il proprio piccolo un ambiente di apprendimento tecnologico e “moderno”. L’asilo che segue l’approccio steineriano, luminoso e caloroso come una vera casa, con giochi semplici inContinua a leggere…