23/02 Conferenza: Il piano di studi Steiner-Waldorf, il percorso pedagogico dalla 1^ all’8^ classe

Martedì 23/02 – ore 18:00
Caffè San Marco – via Cesare Battisti, 18 – ingresso libero

Il relatore, Mauro Franzin – maestro di classe e di materia nelle scuole Steiner-Waldorf, affronterà il tema della conferenza con esempi pratici tratti dalla pratica d’insegnamento in vista del prossimo inizio di questo percorso educativo a Trieste.

Il piano di studi Steiner-Waldorf segue con precisione l’evoluzione del bambino, attraverso scienze, arte e attività pratiche.

Nel corso della conferenza si presenteranno gli aspetti antropologici e didattici che caratterizzano la pedagogia steineriana nel periodo dell’obbligo scolastico: osservazione dei punti di svolta evolutivi del bambino, momenti critici nelle diverse età e conseguenti opportunità di maturazione e sviluppo.

Le discipline didattiche rispondono concretamente a queste domande evolutive fornendo, oltre all’istruzione, durature basi per uno sviluppo armonico dell’individuo.

La pedagogia Steiner-Waldorf, in costante espansione in ogni continente, ha le sue radici nella concezione dell’uomo e del mondo di Rudolf Steiner. Si fonda sulla continua ricerca scientifico-artistico-pratica dell’insegnante e della compagine sociale che sostiene questa impresa culturale. Oggi più che mai si sta rivelando un eccellente antidoto agli attacchi che pervengono alla libertà dell’uomo e alla sua sfera emozionale nel periodo dell’infanzia e dell’adolescenza.

Dalla prima scuola a Stoccarda nel 1919, ora troviamo oltre 2600 scuole Steiner-Waldorf nei 5 continenti. Una pedagogia che si dimostra davvero universale, capace di essere rielaborata e applicata con successo nel rispetto di qualsiasi contesto sociale e culturale.

Si osserva al giorno d’oggi povertà pedagogica-educativa, anticipazione delle tappe evolutive del bambino, generale iperstimolazione sensoriale attraverso strumenti di realtà virtuale e ipostimolazione con oggetti reali, precocizzazione intellettiva. I bambini di oggi si mostrano spesso stanchi, svogliati, parrebbero pigri. In realtà non hanno sviluppato a sufficienza coordinazione, abilità motoria e forze di entusiasmo e volontà, accanto all’amore per la conoscenza.

Un lavoro che sostenga la famiglia e che porti salute e benessere fisico ed emozionale si rende urgente e necessario oggi. I bambini e ragazzi hanno bisogno di un ambiente che non solo fornisca un’istruzione, ma che anche formi, educhi, nel pieno senso del termine, ad affrontare le complessità e le sfide della vita interiore ed esteriore e i genitori stessi necessitano di acquisire strumenti concreti per il loro vivere quotidiano.

A cosa miriamo con questo consolidato e sempre innovativo approccio educativo?

  • Alla conquista delle necessarie cognizioni e delle molteplici intelligenze del bambino.

  • All’educazione dei sentimenti attraverso l’esperienza del bello.

  • Alla conquista di competenze relazionali e capacità di cooperazione.

  • Allo sviluppo dell’interesse verso le discipline e dell’iniziativa individuale.

  • Alla scoperta dei talenti personali.

  • Ad imparare ad imparare.

  • Al benessere generale.

Esistono soltanto tre modi efficaci per educare:

con la paura, con l’ambizione, con l’amore.

Noi rinunciamo ai primi due.

Rudolf Steiner

 

Mauro Franzin è maestro di classe e insegnante di materie entro il ciclo prima/ottava nelle scuole Steiner-Waldorf e di matematica e fisica per ragazzi delle classi superiori. È cofondatore ed amministratore dell’associazione Artemis che promuove attività culturali e gestisce percorsi pedagogici steineriani per bambini a Trieste.

Tutte le attività sono rivolte ai soci. Associarsi è semplice, contattaci!

Eventi